Le 5 domande KILLER per scovare affari immobiliari

Dietro ogni appartamento o casa, c’è un venditore. L’obiettivo è quello di trovare il venditore  motivato  colui che è disposto ad abbassare il prezzo. Noi immobiliaristi usiamo la frase : “scovare i don’t wanters”.

In questi anni di esperienza nel settore immobiliare, grazie anche alla mia attività di agente immobiliare, ho  potuto testare centinaia di domande killer” per capire se si tratta di un venditore motivato oppure di un normalissimo venditore!

Per testare l’efficacia di queste domande  mi ci sono voluti  anni e numerosi tentativi. Tu oggi puoi  invece prendere spunto da queste domande e trarne un vantaggio competitivo e personale usandole e testandole nel tuo business.

Il venditore difficilmente ti dirà che è disposto ad abbassare il prezzo. Il tuo compito sarà quello di individuare, prima di fare un’offerta, le sue motivazioni e se lui è un don’t wanters.
Ecco le domande killer più efficaci che ti daranno  indizi sulla motivazione del venditore  nonché informazioni utili per formulare un’offerta che abbia buone possibilità di essere accettata.

  • Quanto tempo fa ha comprato? Questa è una domanda che ha un duplice scopo. Se il venditore dice “10 anni fa” sai, a seconda del periodo quanto può aver pagato l’immobile . Sai anche che se aveva un mutuo ha pagato buona parte del suo debito alla banca.
  • Quanto l’ha pagato? Se il venditore risponde sappi che questa è una  preziosissima informazione; se non risponde digli solo che eri curioso di sapere come sono cambiati i prezzi rispetto al periodo in cui aveva acquistato l’immobile.
  • Da quanto tempo è in vendita l’immobile? Questa informazione è preziosa perché se è poco tempo il proprietario potrebbe essere più restio a trattare sul prezzo ma se l’immobile è già da parecchio tempo sul mercato (diciamo da più di 4 o 5 mesi) significa che il prezzo non è molto competitivo di conseguenza è possibile fare leva anche su questo fattore.

Passiamo ora alle domande più importanti da fare durante una selezione di un affare immobiliare.

Sono domande un po’ più scomode  e forse non da tutti avrai risposte ma sono quelle che ti spalancheranno le porte dell’offerta creativa.

Queste tecniche sono da utilizzare, ovviamente, se non hai una squadra creata secondo i consigli di Soldincase.

Infatti se vuoi intraprendere questa attività devi  sapere che la tua squadra, una volta creata, farà per te questo tipo di selezione.

Ma ritorniamo alle domande più  “pressanti”.

  • Questa è una bella casa, perché la sta vendendo? Lascia che sia  il venditore a parlare e ascolta attentamente la risposta . Si impara molto di più sulle sue motivazioni che da tutto il resto della conversazione. Ti dirà forse anche le cose che non devono essere rivelate. Quelle che vuoi sentirti dire e che ti devono far scattare il segnale affare in vista !!!”

Stiamo divorziando, siamo eredi, siamo in lite con il vicino, dobbiamo saldare un prestito, ci trasferiamo per motivi di lavoro fuori città .

Tutte queste risposte sono fonte di studio di Soldincase e ti permetteranno di fare ottimi affari

  • Vuole solo vendere o valuta anche l’eventuale affitto? Anche questa domanda svela retroscena interessanti. Se ti dice che valuta anche l’affitto può non essere l’ideale venditore che cerchi ma come imparerai negli affari immobiliari si trova sempre il lato positivo e si può tentare una locazione con riscatto ad acquisto. Se invece ti dice che non vuole affittare e vuole solo vendere allora si che un’ottima soluzione per fare un offerta creativa.

Come hai visto non stiamo parlando di prezzo ma stiamo parlando di motivazioni.

Ho concluso affari senza anticipo con offerte anche di 50 mila euro più basse per via delle elevate motivazioni del venditore, a volte invece non ho concluso affari per offerte quasi a prezzo pieno perché le motivazioni del venditore non erano forti.

Le motivazioni hanno in qualunque mercato un importanza fondamentale.

Conoscerle o insegnare alla tua squadra come scovarle farà la differenza tra un immobiliarista sul lastrico e uno  di successo.

Ricorda una cosa: in qualunque “campo professionale” devi conoscere le regole del gioco prima di partecipare ad esso e migliorarle col crescere della tua esperienza e preparazione.

Tutti i limiti e le scuse che ci imponiamo del tipo: “non ho soldi, non è il momento per azzardare e guadagnare con le case oppure l’immobiliare non fa per me”, sono solo “protezioni” per non abbandonare  la  nostra zona di comfort.

Guadagnare con  gli immobili  non è un gioco ma da oggi anche tu potrai partecipare: basta conoscere le regole.

Clicca qui e scopri tutta la verità sul guadagnare con gli immobili.

 

Ciao da Alessio Modonesi

SoldinCase.it

Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco